REGOLAMENTO

STRAFEXPEDITION, sui sentieri della GRANDE GUERRA

ASIAGO (VI)01.09.2019

art. 1 Organizzazione

L’associazione sportiva dilettantistica “Sportiva7Comuni”, affiliata A.S.I., in collaborazione con le sezioni Alpini dell’Altopianio di Asiago, organizza la sesta edizione della StrafeXpedition, corsa in natura che si svolgerà domenica 1 settembre 2019.

art. 2 – Accettazione del regolamento

La StrafeXpedition si svolgerà in conformità al presente regolamento, ed alle eventuali modifiche ed agli avvisi che saranno pubblicati nel sito web ufficiale www.strafexpedition.it e sulla pagina Facebook strafexpedition.

La partecipazione alla StrafeXpedition comporta da parte dei concorrenti iscritti l’accettazione in tutte le sue parti e senza riserve del presente regolamento.

I concorrenti sono inoltre tenuti al rispetto del codice della strada, in particolare nei tratti in cui il tracciato attraversa la viabilità ordinaria, che non sarà chiusa al traffico veicolare.

Con l’iscrizione ogni concorrente si impegna a rispettare questo regolamento e libera gli organizzatori da ogni responsabilità civile o penale per qualsiasi eventuale incidente o accidente, per danni a persone o cose a lui derivati o da sé causati, che possano verificarsi durante la manifestazione.

Art. 3 – Prova

Corsa a piedi in ambiente naturale, che percorre attraverso sentieri, mulattiere e carrarecce percorsi dell’Altopiano di Asiago. Il tracciato si svolge su sentieri ad una quota altimetrica compresa tra m 1000 e m 2300. Sul medesimo tracciato si correranno tre prove:

– percorso lungo di circa 50 Km con dislivello positivo di circa 2400 metri, partenza alle ore 7.00 del 01.09.2019 da Asiago (Vi).

– percorso medio di circa 35 Km con dislivello positivo di circa 1400 metri, partenza alle ore 7.00 del 01.09.2019 da Asiago (Vi).

– percorso corto di circa 21 Km con dislivello positivo di circa 1000 metri, partenza alle ore 9.00 del 01.09.2019 da Asiago (Vi).

art. 4 Partecipazione

La gara è aperta a tutte le persone, uomini e donne, che abbiano compiuto 18 anni nell’anno di svolgimento della corsa, in possesso di certificato medico sportivo di idoneità all’attività agonistica di atletica leggera (D.M. 18.02.1982 tab. B) in corso di validità alla data di svolgimento della corsa indipendentemente dalla loro appartenenza a società o federazioni sportive ed in possesso di uno dei seguenti requisiti che dovrà essere dichiarato al momento dell’iscrizione:

– tesserati A.S.I Associazioni Sportive e Sociali Italiane;

– tesserati F.I.D.A.L. Federazione Italiana di Atletica Leggera;

– atleti liberi non tesserati.

Non sono previste limitazioni all’accettazione dei concorrenti in relazione alle loro capacità tecniche, tuttavia poiché il percorso comprende numerosi passaggi in quota e le condizioni possono essere molto difficili (vento, freddo, pioggia o neve), un accurato allenamento, una buona esperienza escursionistica e una reale capacità d’autonomia personale sono indispensabili. Prima di procedere all’iscrizione alla StrafeXpedition é quindi vivamente consigliato aver già partecipato ad altre gare trail in ambiente alpino.

art. 5 Semi-autosufficienza

La gara è in semi-autosufficienza idrica e alimentare. Dei posti di ristoro saranno approvvigionati di cibo ed acqua potabile. Ogni corridore dovrà accertarsi di disporre, alla partenza da ogni posto di ristoro, della quantità d’acqua minima prevista come materiale obbligatorio e della sufficiente riserva alimentare che gli saranno necessarie per arrivare al successivo posto di ristoro. L’assistenza personale lungo il percorso è vietata. L’assistenza personale è permessa solo negli appositi spazi riservati dall’organizzazione in prossimità dei ristori. E’ proibito farsi accompagnare sul percorso da un’altra persona che non sia regolarmente iscritta.

art. 6 Modalità d’iscrizione

Le iscrizioni verranno chiuse al raggiungimento di 700 iscritti complessivi tra lunga, media e corta distanza.

Le iscrizioni dovranno essere fatte esclusivamente on line, con pagamento a mezzo carta di credito, attraverso l’apposito link sul sito internet ufficiale della gara www.strafexpedition.it che rimanda al gestore delle iscrizioni iscrizioni.

Nel caso in cui il concorrente iscritto non fornisca il certificato medico sportivo il pettorale non potrà essere consegnato ed il concorrente non potrà prendere parte alla gara, senza diritto ad alcun rimborso della quota di iscrizione.

art. 7 Quote di iscrizione

Le quote di iscrizione sono le seguenti:

dal 01.02.2019 al 31.05.2019 40,00 lunga € 30,00 media € 25,00 corta
dal 01.06.
2019 al 20.08.2019 € 50,00 lunga € 40,00 media € 30,00 corta

dal 21.02.2019 al 30.08.2019 € 60,00 lunga € 50,00 media € 35,00 corta

Il pagamento dell’iscrizione comprende

–  Pettorale con chip gara
–  Pacco gara e gadget tecnico
–  Assistenza medica
–  Pernotto e colazione pregara
gratuito in palestra
–  Ristori sul percorso + ristoro finale
–  Docce-spogliatoi
–  Pasta party presso Ristorante Hotel Milano

art. 8 Rimborso quote iscrizione

In caso di rinuncia alla partecipazione, è prevista la cessione del pettorale ad altro concorrente o il trasferimento dell’iscrizione all’edizione successiva entro e non oltre il 01/08/2019

art. 9 Materiale obbligatorio

Con l’iscrizione ogni corridore sottoscrive l’impegno a portare con sé tutto il materiale obbligatorio sottoelencato durante tutta la corsa, pena la squalifica. Il materiale obbligatorio potrà essere controllato al ritiro del pettorale, alla partenza o in posizioni a sorpresa lungo il percorso e all’arrivo.

– borraccia o altro contenitore con minimo di un litro d’acqua,

– lampada frontale funzionante (solo per 50K)

– telo termico di sopravvivenza,

– fischietto,

– giacca a vento atta a sopportare condizioni di cattivo tempo in montagna

– maglia a maniche lunghe,

   

Materiale fortemente raccomandato

– scarpe da trail running,

– telefono cellulare con memorizzato il numero di soccorso dell’organizzazione

– carta del percorso pubblicata sul sito della corsa,

– indumenti caldi indispensabili in caso di tempo previsto freddo,

– banda elastica adesiva adatta a fare una fasciatura o strapping.

art. 10 Pettorali

Il pettorale non potrà essere consegnato in assenza di copia del certificato medico.

Il pettorale deve essere portato sul petto o sul ventre ed essere reso visibile sempre nella sua totalità durante tutta la corsa. Deve essere quindi posizionato sopra tutti gli indumenti ed in nessun caso fissato altrove.

art. 11 Sicurezza ed assistenza medica.

In corrispondenza dei ristori è stabilito un posto di chiamata di soccorso. Questi posti sono collegati via radio o via telefono con la direzione di gara. Saranno presenti sul territorio ambulanze, Croce Rossa, Ass. Carabinieri, Soccorso Alpino e medici.

I posti di soccorso sono destinati a portare assistenza a tutte le persone in pericolo con i mezzi propri dell’organizzazione o tramite organismi convenzionati. I medici ufficiali sono abilitati a sospendere i concorrenti giudicati inadatti a continuare la gara. I soccorritori sono abilitati ad evacuare con tutti i mezzi di loro convenienza i corridori giudicati in pericolo.

In caso di necessità, per delle ragioni che siano nell’interesse della persona soccorsa, solo ed esclusivamente a giudizio dell’organizzazione, si farà appello al soccorso ufficiale, che subentrerà nella direzione delle operazioni e metterà in opera tutti i mezzi appropriati, compreso l’elicottero. Le eventuali spese derivanti dall’impiego di questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa secondo le norme vigenti.

Un corridore che fa appello ad un medico o ad un soccorritore si sottomette di fatto alla sua autorità e si impegna a rispettare le sue decisioni.

art. 12 Posto di controllo e posti di rifornimento.

Il rilevamento dei concorrenti è effettuato in tutti i posti di controllo o ai ristori. Solo i corridori portatori di pettorale ben visibile hanno accesso ai posti di rifornimento.

Sul sito www.strafexpedition.it sarà pubblicata la carta del percorso che identificherà i ristori e punti di soccorso. Dei posti di controllo “volanti” saranno posizionati in altri luoghi al di fuori dei posti di soccorso e di ristoro. La loro localizzazione non sarà comunicata dall’organizzazione.

art. 13 Tempo massimo autorizzato e barriere orarie.

Il tempo massimo della prova lunga è fissato in 11 ore. Il tempo massimo della prova media è fissato in 11 ore. La prova corta non prevede alcun tempo massimo.

Queste barriere orari sono calcolate per permettere ai partecipanti di raggiungere l’arrivo nei tempi massimi imposti, effettuando comunque eventuali fermate di riposo. Per essere autorizzati a continuare la prova, i concorrenti devono ripartire dal posto di controllo prima dell’ora limite fissata.

In caso contrario saranno squalificati, e il pettorale ritirato. Il concorrente che volesse continuare senza pettorale, fuori gara, lo farà assumendosi ogni responsabilità in ordine alle conseguenze che potrebbero derivargli.

In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o per ragioni di sicurezza, l’organizzazione si riserva il diritto di sospendere la prova in corso, ritardare la partenza, variare il percorso, modificare le barriere orarie o annullare la gara, senza alcun preavviso.

art. 14 Abbandoni e rientri.

In caso di abbandono della corsa lungo il percorso, il concorrente è obbligato a comunicare il proprio abbandono facendosi registrare come ritirato al posto radio del più vicino punto di controllo; l’organizzazione si farà carico del suo rientro dal posto di controllo stesso alla base di Asiago (Vi); non è garantito il rientro dei ritirati al di fuori dei posti di controllo se non in caso di infortunio. In caso di mancata comunicazione di un ritiro e del conseguente avvio delle ricerche del concorrente, ogni spesa derivante verrà addebitata al concorrente stesso.

art. 15 Penalità – squalifiche.

I concorrenti non trovati in possesso anche di un solo elemento del proprio materiale obbligatorio saranno immediatamente squalificati, senza alcuna possibilità di appello su questa sanzione.

art. 16 Reclami.

Sono accettati solo reclami scritti nei 30 minuti che seguono l’affissione dei risultati provvisori, con consegna di cauzione di € 50.00.

art. 17 Giuria.

La giuria è composta:

– dal direttore della corsa,

– dal direttore del percorso,

– dal responsabile della sicurezza,

– dalle persone dell’organizzazione eventualmente coinvolte e convocate dal direttore della corsa.

La giuria è abilitata a deliberare in un tempo compatibile con gli obblighi della corsa su tutti i litigi o squalifiche avvenuti durante la corsa. Le decisioni prese sono senza appello.

art. 18 Modifiche del percorso o delle barriere orarie – Annullamento della corsa.

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso o l’ubicazione dei posti di soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche avverse o per altri motivi non dipendenti dall’organizzazione e tali da mettere a rischio la sicurezza dei concorrenti, la partenza può essere posticipata o annullata, il percorso può essere modificato e ridotto, la corsa potrà essere fermata in qualsiasi punto del tracciato.

Le suddette modifiche saranno prese dalla Giuria, sentito anche il parere dei responsabili della sicurezza e dell’equipe medica.

La modifica, la sospensione o l’annullamento della corsa non daranno diritto ai concorrenti ad alcun rimborso della quota di iscrizione.

Art. 19 Carta del percorso.

La carta topografica del percorso, nella sua edizione più aggiornata, sarà disponibile sul sito  internet ufficiale della gara  www.strafexpedition.it. I concorrenti sono invitati a scaricarla e stamparla. In essa vi saranno le informazioni pratiche come gli orari di chiusura dei posti di controllo e la descrizione del percorso. Ogni aggiornamento della carta del percorso verrà pubblicato sul sito ufficiale www.strafexpedition.it. Copia della carta del percorso sarà consegnata con i pettorali ai concorrenti.

art. 20 Assicurazione.

L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che possano sopraggiungere in seguito alla gara. Al momento dell’iscrizione il corridore deve sottoscrivere una liberatoria di scarico responsabilità.

art. 21 Classifiche e premi.

Verranno inseriti in classifica i soli concorrenti che raggiungeranno il traguardo di Asiago e che si faranno registrare all’arrivo.

Sarà redatta una classifica generale assoluta uomini e donne per tutte le tre prove. Verranno premiati con prodotti i primi cinque classificati maschili assoluti e le prime cinque classificate femminili assolute di ogni prova e i primi cinque classificati maschili over 50 e le prime cinque classificate femminili over 50 di ogni prova.

art. 22 Diritti all’immagine.

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all’immagine durante la prova così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l’organizzazione, ed i suoi partners abilitati, per l’utilizzo fatto della sua immagine.